Wind: Alemanno,Consob e Antitrust intervengano su strategie

ROMA (MF-DJ)–“Ci auguriamo che Consob e Antitrust competenti intervengano per conoscere le strategie finanziarie del gruppo ed i destini della compagnia Wind”. Lo afferma in una nota Gianni Alemanno (An) in merito all’ipotesi della collocazione in Borsa di Wind che dovrebbe avvenire nel 2007.
“Il tema dell’italianita’ delle societa’ di telefonia mobile e’ stato evocato con grande enfasi per la questione Tim e viene totalmente ignorato per la possibile quotazione in borsa di Wind: questo atteggiamento del governo dimostra da un lato l’aspetto alibistico che c’e’ stato nell’interessamento per l’italianita’ di Tim che e’ stata soltanto un cavallo di Troia per entrare con intenti dirigistici in tutta la questione Telecom e dall’altro lato – sostiene Alemanno – l’assenza di una strategia del governo per difendere i diritti dei consumatori nell’ambito della telefonia fissa e mobile”.

card_designROMA (MF-DJ) — “Ci auguriamo che Consob e Antitrust competenti intervengano per conoscere le strategie finanziarie del gruppo ed i destini della compagnia Wind”. Lo afferma in una nota Gianni Alemanno (An) in merito all’ipotesi della collocazione in Borsa di Wind che dovrebbe avvenire nel 2007.

“Il tema dell’italianita’ delle societa’ di telefonia mobile e’ stato evocato con grande enfasi per la questione Tim e viene totalmente ignorato per la possibile quotazione in borsa di Wind: questo atteggiamento del governo dimostra da un lato l’aspetto alibistico che c’e’ stato nell’interessamento per l’italianita’ di Tim che e’ stata soltanto un cavallo di Troia per entrare con intenti dirigistici in tutta la questione Telecom e dall’altro lato – sostiene Alemanno – l’assenza di una strategia del governo per difendere i diritti dei consumatori nell’ambito della telefonia fissa e mobile”.