Archivi categoria: News Generali

Notizie ed indiscrezioni sul mondo della telefonia fissa.

Portabilità universale…. Ora è possibile

Dal 07.02.2011 è disponibile la Portabilità Universale e cioè si può migrare un  qualsiasi numero geografico verso un qualsiasi operatore anche se in ULL.

Tale possibilità mette fine alle varie angherie dei grossi operatori che una volta  portate le numerazioni sui loro sistemi non sconfiguravano più i numeri anche se  portati creando seri problemi agli utenti.

Ora un operatore telefonico che perde la numerazione a vantaggio di un altro deve  entro 10  giorni lavorativi cederla e sconfigurarla appena ceduta così da non creare nessun disservizio.

Un operatore che oggi permette la number portability è Olimontel.it che al solo costo una tantum di € 29,00 + iva ti permette di portare una numerazione in voip e di usufruire delle tariffe più vantaggiose del mercato.

Telecom Italia – Contributo d’attivazione e cambio profilo

Il 26.01.2011 Telecom Italia con iniziativa unilaterale comunica quanto segue:

“La promozione relativa ai contributi di attivazione ed upgrade degli accessi asimmetrici su linea condivisa in scadenza al 31 gennaio 2011 non verrà rinnovata.”

Giusto per incentivare la diffusione di internet e per azzerare il digital divide. Certo che Telecom Italia non è nuova a queste decisione, lascia sconcertati il fatto che decisioni così impattanti sull’economia italiana trovino l’approvazione della classe politica e dell’AGCOM che dovrebbe vigilare.

Teleunit è in liquidazione

Teleunit Spa, è in liquidazione, prevista per il 13 dicembre 2010. A tale tragico epilogo si è giusti dopo l’introduzione di una normativa che ha compromesso fortemente fatturati e progetti della società.

Per certo sappiamo che una delle ultime normative approvate è quella che vieta di fatto l’uso della rete telefonica fissa per servizi diversi da quelli vocali.

Entrando nello specifico alcuni operatori telefonici avevano organizzato tutta una serie di servizi, quali ad esempio, ma non a titolo esaustivo, fiabe, barzellette, ricette di cucina, ascolto di musica, notizie di cinema, libri, chat, oroscopo, sport, viaggi che venivano offerti su rete telefonica tradizionale e numerazioni geografiche.

Tale pratica prevedeva per chi chiamava, di norma persone con tariffe flat, anche degli incentivi pagabili come buoni benzina, pay-tv ed altro, il guadagno dell’operatore stava sull’incasso della tariffa di terminazione.

Per chi volesse migrare i servizi ad oggi ancora in essere con TeleUnit lo può fare affidandosi a http://www.olimontel.it

Attualmente per evitare la banca rotta il management  sta cercando un acquirente, sembra che OkCom e Flynet siano interessati ad alcuni assetti della società.

CSINFO il 15 novembre ha sospeso tutti i servizi

Il 15 novembre 2010 Csinfo ha dismesso tutti i suoi servizi, migliaia di clienti sono rimasti senza operatore di riferimento, tale scelta sembra da addebitarsi ad una serie di insoluti con Telecom Italia che ha portato alla sospensione dei servizi erogati.

Per i clienti lasciati in panne si possono rivolgere al seguente indirizzo per recuperare le numerazioni ex Telecom Italia portate in CSINFO SpA http://www.olimontel.it/number-portability.php

Olimontel senza veli, un confronto diretto con la tua bolletta Telecom Italia

OlimonTel all’insegna della trasparenza, per sapere se ti conviene basta copiare i dati dalla tua bolletta Telecom Italia ed inserirli nel form sottostante cliccare sul pulsante ed in un attimo saprai a chi affidarti per le tue telefonate. Dopo il lancio del nuovo sito internet anche le offerte sono state riviste al ribasso. All’insegna del risparmio telefonico.

Confronta la tua bolletta con i nostri piani tariffari:
Inserisci nelle caselle corrispondenti i totali dei tempi delle telefonate, con i relativi costi,
di una tua bolletta telefonica e verifica quanto pagheresti con le nostre tariffe.
  Quantità: Ore: Minuti: Secondi: Quanto paghi ora:
Urbane:
Nazionali:
Cellulari:
Operatore attuale

Cisco System Join Venture con EMC

unpluggedLa Cisco System e la EMC  oggi hanno creato una join venture chiamata Acadia che sarà attiva nella vendita di apparecchiature per data center.

Acadia sarà focalizzata su sistemi di virtualizzazione che potranno aiutare l’utente nella realizzazione di infrastrutture tecnologicamente più flessibili e a costi ridotti.

Per Cisco questa collaborazione sarà un aiuto nella commercilizzazione della nascente linea di Server e alimenterà la competizione con i vari concorrenti quali IBM, HP, DELL.

Sono anni che Cisco è l’azienda predominante nella produzione di hardware di rete quali router e switch sia per le grosse aziende che per le SOHO, dopo aver inglobato la Linksys, da inizio anno la compagnia ha iniziato l’espansione nel mercato dei computer server entrando in competizione diretta  con tradizionali partner quali IBM e HP.

Il sito Olimontel rinnova look e con l’occasione anche le tariffe

logo_olimontelCon l’occasione del restyling la OlimonTel rinnova anche la sua offerta sia del settore ‘Telefonia’ che di quello ‘Adsl’, da oggi chiamare un cellulare Tim o Vodafone costerà soltanto 9,9 centesimi di euro al minuto + iva con qualità premium, cioè il meglio che oggi si può trovare sul mercato. Le linee adsl allo stesso modo si rinnovano e le vecchie 1280 kbit vengono soppiantate dalle più performanti 7 e 20 mbit. La 20 Mbit base parte da un costo mensile di 28,90€ al mese.

Attualmente una delle migliori soluzioni di preselezione automatica, testata dal nostro staff, il servizio è di ottima qualità con Cli sempre visibile, ( Cli visibile significa che quando si chiama verso un cellulare il proprio numero viene visualizzato e questo è indice di qualità diffidate da operatori con Cli non visibile sui cellulari ).

Lo staff lo raccomanda vivamente sia per quanto riguarda la fonia che per quanto riguada i dati.

Visita: http://www.olimontel.it

FASTWEB sponsorizza CARAVAGGIO RestauroAperto

adorazione_dei_pastori-caravaggioFASTWEB sponsorizza, con il ruolo di main partner, il restauro conservativo del dipinto l’Adorazione dei Pastori negli ambienti della Camera dei Deputati in Via del Parlamento a Roma. Con questo straordinario progetto, FASTWEB festeggia il decennale della sua nascita: una storia tutta italiana di primati e di successi di un’azienda che ha sempre creduto nell’innovazione, nel dinamismo e nella continua ricerca.
CARAVAGGIO RestauroAperto è anche una testimonianza della sensibilità di FASTWEB al tema della conservazione dei capolavori dell’arte italiana, un patrimonio da riscoprire e valorizzare, ma soprattutto da salvaguardare per le future generazioni. CARAVAGGIO RestauroAperto è un’occasione speciale perché i restauratori lavoreranno sul dipinto mantenendo un contatto continuo con il pubblico degli appassionati e degli studiosi, ma anche dei passanti e dei turisti. Sino a febbraio 2010 chi passerà in Piazza del Parlamento potrà vedere l’esecuzione dei lavori attraverso le vetrate. Inoltre, FASTWEB mette a disposizione la possibilità di prenotarsi sul portale www.fastweb.it per vedere l’opera più da vicino e porgere domande ai tecnici.
Il restauro sarà eseguito da Valeria Merlini e Daniela Storti, con la direzione del Direttore del Museo Regionale di Messina e con la consulenza dell’Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro.
Al termine dei lavori, L’Adorazione dei Pastori sarà presentata alla Camera dei Deputati, ed i risultati del restauro raccolti in un catalogo scientifico. Successivamente l’opera sarà esposta alla grande mostra internazionale che Roma dedicherà a Caravaggio (Scuderie del Quirinale dal 18 di febbraio alla fine di giugno) in concomitanza con le celebrazioni dei quattrocento anni dalla morte del grande Maestro lombardo.

Al via dall’Umbria la copertura nazionale di Aria

parabolicheDal 2 febbraio disponibile l’offerta per casa e ufficio.

Sono 18 le “Base Stations” che copriranno i primi 21 comuni dell’Umbria in digital divide offrendo a circa 90mila famiglie e aziende l’accesso alla banda larga a costi competitivi: da 15 euro/mese per l’offerta casa; 30 euro/mese per l’offerta business Todi, 27 gennaio 2009 Lunedì 2 febbraio Aria, l’unico operatore italiano che distribuirà servizi attraverso la tecnologia WiMAX su tutto il territorio nazionale, darà il via alla commercializzazione del proprio servizio. Sono 21 i primi comuni in digital divide dell’Umbria che potranno attivare il servizio di internet veloce via etere di Aria: i numeri parlano di circa 90mila tra famiglie e imprese che potranno sottoscrivere i servizi di Aria e saranno quindi in grado di accedere con una connessione a banda larga a servizi finanziari, culturali, sanitari, della pubblica amministrazione e a contenuti di intrattenimento. L’offerta è stata pensata per due principali tipologie di utenti: le famiglie e le piccole imprese. ARIA CASA ha un costo entry level di 15 euro al mese per i 4 Mega per arrivare a 20 euro al mese per l’offerta con velocità di 7 Mega. ARIA UFFICIO ha un costo di 30 euro al mese con una velocità di 7 Mega e una banda garantita di 100 kb/s.
Per i clienti che sottoscriveranno un contratto entro il 28 febbraio 2009, inoltre, è previsto uno sconto sul canone dei primi 3 mesi. Nel dettaglio l’offerta si articola come segue.

Sono 18 le “Base Stations” che copriranno i primi 21 comuni dell’Umbria in digital divide offrendo a circa 90mila famiglie e aziende l’accesso alla banda larga a costi competitivi: da 15 euro/mese per l’offerta casa; 30 euro/mese per l’offerta business Todi, 27 gennaio 2009 Lunedì 2 febbraio Aria, l’unico operatore italiano che distribuirà servizi attraverso la tecnologia WiMAX su tutto il territorio nazionale, darà il via alla commercializzazione del proprio servizio. Sono 21 i primi comuni in digital divide dell’Umbria che potranno attivare il servizio di internet veloce via etere di Aria: i numeri parlano di circa 90mila tra famiglie e imprese che potranno sottoscrivere i servizi di Aria e saranno quindi in grado di accedere con una connessione a banda larga a servizi finanziari, culturali, sanitari, della pubblica amministrazione e a contenuti di intrattenimento. L’offerta è stata pensata per due principali tipologie di utenti: le famiglie e le piccole imprese. ARIA CASA ha un costo entry level di 15 euro al mese per i 4 Mega per arrivare a 20 euro al mese per l’offerta con velocità di 7 Mega. ARIA UFFICIO ha un costo di 30 euro al mese con una velocità di 7 Mega e una banda garantita di 100 kb/s.

Per i clienti che sottoscriveranno un contratto entro il 28 febbraio 2009, inoltre, è previsto uno sconto sul canone dei primi 3 mesi. Nel dettaglio l’offerta si articola come segue.

OFFERTA HOME

ARIA CASA 4 MB 15 €/mese Velocità massima di downstream: 4 Mb/s
Velocità massima di upstream: 256 Kb/s
3 caselle di posta elettronica da 500 MB con antivirus e antispam
Promozione: gli abbonamenti sottoscritti entro il 28 febbraio 2009, per i primi 3 mesi avranno un canone di 10 € mensili.
ARIA CASA 7MB 20 €/mese Velocità massima di downstream: 7 Mb/s Velocità massima di upstream: 512 Kb/s 3 caselle di posta elettronica da 500 MB con antivirus edantispam Promozione: gli abbonamenti sottoscritti entro il 28 febbraio 2009, per i primi 3 mesi avranno un canone di 15 € mensili.
Canone noleggio AriaBox (modem WiMAX):

  • 5€/mese (versione WiFi)
  • 3€/mese (versione non WiFi)

Attivazione del servizio: Il costo di attivazione del servizio è di 100 euro. Scegliendo l’addebito diretto sul conto corrente l’attivazione è gratuita. Tutti gli importi indicati si intendono IVA inclusa.

INTEL E ARIA COLLABORANO PER SVILUPPARE IL WIMAX

Milano, 23 luglio 2008 – Intel Corporation, il maggiore produttore di
microprocessori al mondo, e ARIA, operatore di telecomunicazioni nazionale,
annunciano un accordo di collaborazione per promuovere l’adozione del
WiMAX in Italia, e facilitare così un accesso alla banda larga in mobilità più
veloce e a costi più bassi.
La tecnologia WiMAX offre un’alta velocità di connessione per accedere
a file “pesanti”, come film e contenuti multimediali. ARIA è l’unico operatore
italiano ad avere una licenza che copre l’intero territorio nazionale, e prevede di
offrire un servizio nazionale che utilizzi la frequenza 3.5 GHz che sarà lanciato
entro la fine del 2008.
Basato sullo standard IEEE 802.16E, il WiMAX è una tecnologia wireless
a banda larga su protocollo Internet complementare al Wi-Fi, che offre però una
maggiore copertura voce e dati potendo connettere in modalità wireless intere
città e comunità, e permettendo agli utenti di essere sempre online anche in
movimento. Intel sta lavorando con service provider di tutto il mondo per
realizzare reti WiMAX, e sta sviluppando soluzioni WiMAX integrate per PC
portatili, ultramobile PC e MID (mobile Internet device). Come annunciato, Intel
renderà disponibile il primo modulo integrato WiMAX/Wi-Fi opzionale per la
tecnologia di processore Intel Centrino 2, inizialmente solo negli Stati Uniti.
Inoltre il prossimo anno sarà disponibile una soluzione a basso consumo
energetico (nome in codice “Baxter Peak”) ottimizzata per i MID.
L’accordo concluso permetterà ad ARIA e Intel di condividere le
reciproche competenze, e prevede test per l’interoperabilità e attività di comarketing.
Intel inoltre metterà a disposizione di ARIA l’esperienza acquisita in
progetti WiMAX realizzati in altri paesi.
“Questo accordo è molto importante per noi: Intel, leader mondiale
nell’innovazione, ha riconosciuto il vantaggio competitivo che abbiamo sul
mercato, i nostri punti di forza e la nostra credibilità” afferma Mario Citelli,
Amministratore Delegato di Aria. “Siamo l’unico operatore WiMax che in Italia si
è aggiudicato le licenze sul 100% del territorio nazionale. La velocità con cui
stiamo stipulando accordi con le amministrazioni territoriali e con partner
tecnologici internazionali, rappresenta per Intel e per il mercato italiano una
sicura garanzia di qualità e di impegno nella costruzione della rete nazionale”.
“Questo accordo è in linea con la nostra strategia di promuovere la
diffusione del WiMAX a livello mondiale,” commenta Dario Bucci, Country
Manager di Intel Corporation Italia. “E’ un momento importante per il WiMAX: il
fatto che la vendita dei PC portatili abbia superato quella dei PC desktop
associato anche all’elevata penetrazione del mobile in Italia, la più alta in
Europa, ci rende il paese ideale per l’adozione di servizi mobili a banda larga”.
Intel, leader mondiale nell’innovazione del silicio, sviluppa tecnologie, prodotti e iniziative per
continuare a migliorare il nostro modo di vivere e lavorare. Per ulteriori informazioni su Intel,
consultate i siti Web www.intel.it/pressroom e blogs.intel.com.
Aria S.P.A. nasce nel 2005 e in soli 2 anni diventa uno dei principali WISP italiani. A partire
dall’ottobre 2007 con l’ingresso di nuovi soci e di un nuovo assetto societario diventa più
competitiva. Infatti, nel mese di gennaio 2008, l’azienda si è iscritta alla gara per le
assegnazioni dei diritti d’uso delle frequenze BWA (Broadband Wireless Access) e si aggiudica
tutte le licenze nazionali messe a disposizione dal Ministero delle Comunicazioni.
Intel Corporation Italia S.p.A.
Enrica Fortunati/Nicola Procaccio
Tel. 02 – 57544.1 – Fax 02-57501221
enrica.fortunati@intel.com/
nicola.procaccio@intel.com
Text 100 Public Relations
Manuela Tuveri/Barbara Ghirimoldi
Tel. 02 – 202021.1 – Fax 02-20404655
intel@text100.it
Aria Spa
D’Antona & Partners
Caterina Tonini +39 02 85457025
c.tonini@dandp.it
Stefania Coltro +39 349-6108183
s.coltro@dandp.it
Elisabetta Rainoldi + 39 347-8297445
e.rainoldi@dandp.it
Intel e il logo Intel sono marchi registrati di Intel Corporation negli Stati Uniti e in altri Paesi.
*Altri marchi e altre denominazioni potrebbero essere rivendicati da terzi.

onda_sonoraMilano, 23 luglio 2008 – Intel Corporation, il maggiore produttore di microprocessori al mondo,  e ARIA, operatore di telecomunicazioni nazionale, annunciano un accordo di collaborazione per promuovere l’adozione del WiMAX in Italia, e facilitare così un accesso alla banda larga in mobilità più veloce e a costi più bassi.

La tecnologia WiMAX offre un’alta velocità di connessione per accedere a file “pesanti”, come film e contenuti multimediali.

ARIA è l’unico operatore italiano ad avere una licenza che copre l’intero territorio nazionale, e prevede di offrire un servizio nazionale che utilizzi la frequenza 3.5 GHz che sarà lanciato entro la fine del 2008.

Basato sullo standard IEEE 802.16E, il WiMAX è una tecnologia wireless a banda larga su protocollo Internet complementare al Wi-Fi, che offre però una maggiore copertura voce e dati potendo connettere in modalità wireless intere città e comunità, e permettendo agli utenti di essere sempre online anche in movimento.

Intel sta lavorando con service provider di tutto il mondo per realizzare reti WiMAX, e sta sviluppando soluzioni WiMAX integrate per PC portatili, ultramobile PC e MID (mobile Internet device). Come annunciato, Intel renderà disponibile il primo modulo integrato WiMAX/Wi-Fi opzionale per la tecnologia di processore Intel Centrino 2, inizialmente solo negli Stati Uniti.

Inoltre il prossimo anno sarà disponibile una soluzione a basso consumo energetico (nome in codice “Baxter Peak”) ottimizzata per i MID.

L’accordo concluso permetterà ad ARIA e Intel di condividere le reciproche competenze, e prevede test per l’interoperabilità e attività di comarketing.

Intel inoltre metterà a disposizione di ARIA l’esperienza acquisita in progetti WiMAX realizzati in altri paesi.

“Questo accordo è molto importante per noi: Intel, leader mondiale nell’innovazione, ha riconosciuto il vantaggio competitivo che abbiamo sul mercato, i nostri punti di forza e la nostra credibilità” afferma Mario Citelli, Amministratore Delegato di Aria. “Siamo l’unico operatore WiMax che in Italia si è aggiudicato le licenze sul 100% del territorio nazionale. La velocità con cui stiamo stipulando accordi con le amministrazioni territoriali e con partner tecnologici internazionali, rappresenta per Intel e per il mercato italiano una sicura garanzia di qualità e di impegno nella costruzione della rete nazionale”.

“Questo accordo è in linea con la nostra strategia di promuovere la diffusione del WiMAX a livello mondiale,” commenta Dario Bucci, Country Manager di Intel Corporation Italia. “E’ un momento importante per il WiMAX: il fatto che la vendita dei PC portatili abbia superato quella dei PC desktop associato anche all’elevata penetrazione del mobile in Italia, la più alta in Europa, ci rende il paese ideale per l’adozione di servizi mobili a banda larga”.

Intel, leader mondiale nell’innovazione del silicio, sviluppa tecnologie, prodotti e iniziative per continuare a migliorare il nostro modo di vivere e lavorare. Per ulteriori informazioni su Intel, consultate i siti Web www.intel.it/pressroom e blogs.intel.com.

Aria S.P.A. nasce nel 2005 e in soli 2 anni diventa uno dei principali WISP italiani. A partire dall’ottobre 2007 con l’ingresso di nuovi soci e di un nuovo assetto societario diventa più competitiva. Infatti, nel mese di gennaio 2008, l’azienda si è iscritta alla gara per le assegnazioni dei diritti d’uso delle frequenze BWA (Broadband Wireless Access) e si aggiudica tutte le licenze nazionali messe a disposizione dal Ministero delle Comunicazioni.