Archivi tag: Research In Motion Ltd

Comverse perfeziona l’acquisizione di Netcentrex S.A.

Milano, 5 giugno 2006 – Comverse Technology Inc. (NASDAQ: CMVT) ha annunciato che la propria controllata Comverse Ltd. ha perfezionato l’acquisizione della società Netcentrex S.A. per 159 milioni di dollari circa in contanti al netto di alcune rettifiche e di un ulteriore eventuale esborso fino a un massimo di 16 milioni di dollari. L’esatto ammontare della cifra eventualmente da corrispondere sarà basato sul raggiungimento di determinati obiettivi finanziari da parte delle attività facenti capo a Netcentrex.
L’unione delle attività di Netcentrex, leader nel software di rete per soluzioni IP voce-dati-video (“triple-play”) e FMC (Fixed-Mobile Convergence) con il portafoglio di soluzioni di addebito e servizi a valore aggiunto di Comverse offrirà nuovi benefici agli operatori che implementano servizi multimediali nei settori VoIP (Voice-over-Internet Protocol) e IMS (IP Multimedia Subsystem).
Raz Alon, Chief Executive Officer ad interim di Comverse Technology, ha commentato: “L’acquisizione di Netcentrex è un chiaro esempio della strategia volta ad ampliare il nostro portafoglio prodotti e ad accentuare la già solida presenza di mercato delle nostre business unit mediante persone di talento e tecnologie all’avanguardia orientate specificamente ad ottimizzare le opportunità di crescita emergenti. Siamo certi che questa acquisizione ci aprirà a nuove possibilità di sviluppo e ci consentirà di consolidare ulteriormente la nostra attuale leadership nelle soluzioni VoIP e IMS”.Zeev Bregman, CEO di Comverse, società controllata di Comverse Technology e specializzata nei sistemi di rete, ha commentato: “Le soluzioni Netcentrex completano alla perfezione il nostro portafoglio prodotti, le nostre tecnologie e la nostra vision strategica. Ie applicazioni avanzate per le telecomunicazioni di Netcentrex, il suo sofisticato IP Centrex, i suoi servizi video, Class 5 e la sua solida posizione di mercato (forte di oltre 3 milioni di linee VoIP operative), insieme alla nostra leadership nei servizi VAS e di addebito per il settore delle telecomunicazioni, ci permetteranno di dar vita a proposte VoIP, FMC e IMS esclusive e sinergiche per service providers di ambito wireless, cable, fixed, MVNO e Internet based”.
“Siamo lieti dell’opportunità di unire le nostre forze con Comverse”, ha affermato Olivier Hersent, Chairman e CTO di Netcentrex. “L’expertise delle nostre due società gioverà significativamente ai clienti,consentendo alla nostra organizzazione di affermarsi quale fornitore leader nei settori emergenti delle soluzioni IMS e FMC”.
Netcentrex porta in dote una ricca suite di soluzioni software voce/video/data-over-IP convergenti che supportano le proposte nei settori consumer ed enterprise di una cinquantina di importanti service provider, tra cui AOL Germany, Comunitel (Tele2), Fastweb, France Telecom, Telefonica Deutschland GmbH e Tiscali.
Nell’esercizio terminato il 31 dicembre 2005, Netcentrex ha registrato un fatturato di 50 milioni di dollari circa.
L’acquisizione è stata preparata in modo da non avere alcun impatto sull’utile netto preliminare di Comverse per l’esercizio 2006 (con termine il 31 gennaio 2007). L’utile preliminare esclude l’impatto delle rettifiche contabili relative alla svalutazione dei risconti passivi, all’ammortamento dei beni immateriali e agli altri costi associati all’acquisizione.

pagareMilano, 5 giugno 2006 – Comverse Technology Inc. (NASDAQ: CMVT) ha annunciato che la propria controllata Comverse Ltd. ha perfezionato l’acquisizione della società Netcentrex S.A. per 159 milioni di dollari circa in contanti al netto di alcune rettifiche e di un ulteriore eventuale esborso fino a un massimo di 16 milioni di dollari. L’esatto ammontare della cifra eventualmente da corrispondere sarà basato sul raggiungimento di determinati obiettivi finanziari da parte delle attività facenti capo a Netcentrex.

L’unione delle attività di Netcentrex, leader nel software di rete per soluzioni IP voce-dati-video (“triple-play”) e FMC (Fixed-Mobile Convergence) con il portafoglio di soluzioni di addebito e servizi a valore aggiunto di Comverse offrirà nuovi benefici agli operatori che implementano servizi multimediali nei settori VoIP (Voice-over-Internet Protocol) e IMS (IP Multimedia Subsystem).

Raz Alon, Chief Executive Officer ad interim di Comverse Technology, ha commentato: “L’acquisizione di Netcentrex è un chiaro esempio della strategia volta ad ampliare il nostro portafoglio prodotti e ad accentuare la già solida presenza di mercato delle nostre business unit mediante persone di talento e tecnologie all’avanguardia orientate specificamente ad ottimizzare le opportunità di crescita emergenti. Siamo certi che questa acquisizione ci aprirà a nuove possibilità di sviluppo e ci consentirà di consolidare ulteriormente la nostra attuale leadership nelle soluzioni VoIP e IMS”.Zeev Bregman, CEO di Comverse, società controllata di Comverse Technology e specializzata nei sistemi di rete, ha commentato: “Le soluzioni Netcentrex completano alla perfezione il nostro portafoglio prodotti, le nostre tecnologie e la nostra vision strategica. Ie applicazioni avanzate per le telecomunicazioni di Netcentrex, il suo sofisticato IP Centrex, i suoi servizi video, Class 5 e la sua solida posizione di mercato (forte di oltre 3 milioni di linee VoIP operative), insieme alla nostra leadership nei servizi VAS e di addebito per il settore delle telecomunicazioni, ci permetteranno di dar vita a proposte VoIP, FMC e IMS esclusive e sinergiche per service providers di ambito wireless, cable, fixed, MVNO e Internet based”.

“Siamo lieti dell’opportunità di unire le nostre forze con Comverse”, ha affermato Olivier Hersent, Chairman e CTO di Netcentrex. “L’expertise delle nostre due società gioverà significativamente ai clienti,consentendo alla nostra organizzazione di affermarsi quale fornitore leader nei settori emergenti delle soluzioni IMS e FMC”.

Netcentrex porta in dote una ricca suite di soluzioni software voce/video/data-over-IP convergenti che supportano le proposte nei settori consumer ed enterprise di una cinquantina di importanti service provider, tra cui AOL Germany, Comunitel (Tele2), Fastweb, France Telecom, Telefonica Deutschland GmbH e Tiscali.

Nell’esercizio terminato il 31 dicembre 2005, Netcentrex ha registrato un fatturato di 50 milioni di dollari circa.

L’acquisizione è stata preparata in modo da non avere alcun impatto sull’utile netto preliminare di Comverse per l’esercizio 2006 (con termine il 31 gennaio 2007). L’utile preliminare esclude l’impatto delle rettifiche contabili relative alla svalutazione dei risconti passivi, all’ammortamento dei beni immateriali e agli altri costi associati all’acquisizione.

E-mail wireless, BlackBerry cerca alleanze

Research In Motion Ltd, produttore degli apparecchi per e-mail wireless BlackBerry, ha detto che intende formare un’alleanza con un massimo di 10 vettori asiatici nei prossimi sei mesi per affrontare la grande richiesta.
“Il mercato è enorme. Abbiamo appena cominciato”, ha detto Norm Lo, vicepresidente per la regione Asia Pacifico di Rim, che si trova a Bangkok per promuovere i servizi BlackBerry attraverso TA Orange Plc, non quotata in borsa, il terzo operatore di telefonia mobile in Thailandia. L’azienda canadese entra nei mercati di tutto il mondo attraverso la sigla di accordi con vettori di tecnologia senza fili locali, che a loro volta offrono servizi usando il nome BackBerry e la firma di congegni del tipo Pda.
Al momento offre servizi attraverso 16 partner in 8 paesi asiatici: India, Singapore, Malesia, Hong Kong, Australia, Nuova Zelanda, Indonesia e le Filippine. Rim sta collaborando anche con China Mobile (Hong Kong) Ltd. per offrire i servizi BlackBerry in Cina, il più grande mercato di telefonia mobile al mondo, ha detto. L’espansione asiatica arriva nel mezzo di una campagna mondiale aggressiva che ha visto la base di abbonati crescere in maniera notevole negli ultimi anni. Rim ha circa 3,65 milioni di abbonati in tutto il mondo, oltre il doppio di 1,657 milioni di utenti l’anno precedente, e si prevede che raggiunga i 5 milioni alla fine dell’anno finanziario nel febbraio del 2006, ha detto Lo. Nick Yoong, manager per i clienti aziendali a TA Orange, ha detto che prevede di avere tra i 6mila e i 10mila abbonati BlackBerry alla fine di quest’anno e altri 200-300 clienti aziendali.
TA Orange, per l’83 per cento di proprietà della True Corp, il maggior operatore di telefonia fissa della Tailandia, ha circa 4 milioni di abbonati, ovvero il 14 per cento del mercato tailandese.
Advanced Info Service PCL, leader nel mercato, intende offrire i servizi BlackBerry nel corso di quest’anno, ha detto l’azienda.

postaResearch In Motion Ltd, produttore degli apparecchi per e-mail wireless BlackBerry, ha detto che intende formare un’alleanza con un massimo di 10 vettori asiatici nei prossimi sei mesi per affrontare la grande richiesta.

“Il mercato è enorme. Abbiamo appena cominciato”, ha detto Norm Lo, vicepresidente per la regione Asia Pacifico di Rim, che si trova a Bangkok per promuovere i servizi BlackBerry attraverso TA Orange Plc, non quotata in borsa, il terzo operatore di telefonia mobile in Thailandia. L’azienda canadese entra nei mercati di tutto il mondo attraverso la sigla di accordi con vettori di tecnologia senza fili locali, che a loro volta offrono servizi usando il nome BackBerry e la firma di congegni del tipo Pda.

Al momento offre servizi attraverso 16 partner in 8 paesi asiatici: India, Singapore, Malesia, Hong Kong, Australia, Nuova Zelanda, Indonesia e le Filippine. Rim sta collaborando anche con China Mobile (Hong Kong) Ltd. per offrire i servizi BlackBerry in Cina, il più grande mercato di telefonia mobile al mondo, ha detto. L’espansione asiatica arriva nel mezzo di una campagna mondiale aggressiva che ha visto la base di abbonati crescere in maniera notevole negli ultimi anni. Rim ha circa 3,65 milioni di abbonati in tutto il mondo, oltre il doppio di 1,657 milioni di utenti l’anno precedente, e si prevede che raggiunga i 5 milioni alla fine dell’anno finanziario nel febbraio del 2006, ha detto Lo. Nick Yoong, manager per i clienti aziendali a TA Orange, ha detto che prevede di avere tra i 6mila e i 10mila abbonati BlackBerry alla fine di quest’anno e altri 200-300 clienti aziendali.

TA Orange, per l’83 per cento di proprietà della True Corp, il maggior operatore di telefonia fissa della Tailandia, ha circa 4 milioni di abbonati, ovvero il 14 per cento del mercato tailandese.

Advanced Info Service PCL, leader nel mercato, intende offrire i servizi BlackBerry nel corso di quest’anno, ha detto l’azienda.

Notizia d’archivio del 05.01.06