La tecnologia VoIP

Si chiama VoIP (Voice over IP) ed è il sistema che permette la trasmissione della voce in tempo reale su una rete IP. In questo modo diventa possibile chiamare da PC a PC, da PC a telefono fisso e da PC a cellulare. Ma quali sono i vantaggi del suo utilizzo rispetto alla tradizionale rete PSTN?
La rete telefonica PSTN (Public Switched Telephon Network) è una rete a commutazione di circuito ottimizzata per le comunicazioni vocali in tempo reale con una qualità  di servizio garantita. Quando una sessione di comunicazione viene iniziata, si stabilisce un circuito fra la parte chiamante e quella chiamata. La rete PSTN garantisce la qualità  del servizio dedicando alla conversazione un circuito full-duplex con una larghezza di banda 64KHz. Tale larghezza di banda rimane inalterata indipendentemente dal fatto che le parti siano in conversazione attiva o in silenzio. Dato che questa ampiezza di banda è costante, il costo di una chiamata tramite PSTN è strettamente basato sulla distanza e sul tempo.
Internet è invece una rete a commutazione di pacchetto e come tale non dedica un circuito tra le parti in conversazione e perciò non può garantire la qualità  del servizio. Il meccanismo primario di costo per un’applicazione di telefonia IP diventa perciò l’ampiezza di banda usata nella comunicazione.
Il problema fondamentale che sta alla base della comunicazione vocale su una rete come Internet è che la gestione dei pacchetti da parte del protocollo IP destinatario comporta una ricomposizione di questi nell’ordine originale. Se alcuni subiscono errori di trasmissione o ritardi vari si capisce come il processo di ricomposizione possa risultare rallentato. Per applicazioni classiche, come ad esempio la posta elettronica, tale ritardo non acquista particolare significato, ma per applicazioni di telefonia, dove l’interazione real-time tra le parti è fondamentale, questo può provocare un degradamento notevole nella qualità  di conversazione.

unpluggedSi chiama VoIP (Voice over IP) ed è il sistema che permette la trasmissione della voce in tempo reale su una rete IP. In questo modo diventa possibile chiamare da PC a PC, da PC a telefono fisso e da PC a cellulare. Ma quali sono i vantaggi del suo utilizzo rispetto alla tradizionale rete PSTN?
La rete telefonica PSTN (Public Switched Telephon Network) è una rete a commutazione di circuito ottimizzata per le comunicazioni vocali in tempo reale con una qualità  di servizio garantita. Quando una sessione di comunicazione viene iniziata, si stabilisce un circuito fra la parte chiamante e quella chiamata. La rete PSTN garantisce la qualità  del servizio dedicando alla conversazione un circuito full-duplex con una larghezza di banda 64KHz. Tale larghezza di banda rimane inalterata indipendentemente dal fatto che le parti siano in conversazione attiva o in silenzio. Dato che questa ampiezza di banda è costante, il costo di una chiamata tramite PSTN è strettamente basato sulla distanza e sul tempo.

Internet è invece una rete a commutazione di pacchetto e come tale non dedica un circuito tra le parti in conversazione e perciò non può garantire la qualità  del servizio. Il meccanismo primario di costo per un’applicazione di telefonia IP diventa perciò l’ampiezza di banda usata nella comunicazione.

Il problema fondamentale che sta alla base della comunicazione vocale su una rete come Internet è che la gestione dei pacchetti da parte del protocollo IP destinatario comporta una ricomposizione di questi nell’ordine originale. Se alcuni subiscono errori di trasmissione o ritardi vari si capisce come il processo di ricomposizione possa risultare rallentato. Per applicazioni classiche, come ad esempio la posta elettronica, tale ritardo non acquista particolare significato, ma per applicazioni di telefonia, dove l’interazione real-time tra le parti è fondamentale, questo può provocare un degradamento notevole nella qualità  di conversazione.