Gli operatori presenti sul mercato

Iridium
L’impiantistica e la tecnologia Iridium è oggi di proprietà della società Iridium Satellite LLC. L’importatore italiano dei prodotti e della tecnologia satellitare fornita da Iridium Satellite LLC è Speeka. Il servizio è garantito in tutto il mondo (compresi i poli terrestri) grazie alla costellazione di 66 satelliti LEO (orbitanti in orbita bassa). L’utente ha un unico numero di telefono attraverso il quale è reperibile in tutto il mondo. Non si pagano le chiamate ricevute.
ICO
La rete satellitare di ICO (International Communications Organization) è caratterizzata da 12 satelliti MEO. A livello societario l’organizzazione si fonda su oltre 70 Ministeri delle Poste e Telecomunicazioni di tutto il mondo.
Teledesic
La Teledesic, di Bill Gates (Microsoft) e Craig McCaw, prevede di creare una rete di 840 satelliti LEO entro il 2002, per una spesa totale prevista di 9 miliardi di dollari. Non si tratterà semplicemente di un sistema di telefonia satellitare, ma consentirà la trasmissione di dati multimediali e soprattutto accesso Internet ad alta velocità.
Globalstar
Il sistema Globalstar è costituito da una costellazione di 48 satelliti ad orbita bassa e da una rete di circa 40 stazioni di terra (gateways). Si tratta del primo sistema di comunicazione satellitare realmente integrato con le reti terrestri. Esso utilizza il satellite solo per trasferire la chiamata alla più vicina tra le stazioni di terra, molto più numerose rispetto ad altre tecnologie satellitari. La chiamata segue poi un percorso di terra sino alla destinazione desiderata consentendo di contenere sensibilmente i costi per il gestore e, conseguentemente, i prezzi alla clientela.
La distribuzione dei servizi Globalstar in Italia è curata da Omnitel che ha stretto questo accordo con Elsacom nel novembre del ’98 per contrastare la “rivale” Telecom che si era aggiudicata la partnership con Iridium e Motorola. Utilizzando un unico telefonino dual mode (GSM e Satellitare), il cliente Omnitel può mantenere la stessa SIM card e lo stesso numero di telefono, usufruendo dei servizi GSM mediante la rete cellulare terrestre e dei servizi satellitari Globalstar nelle zone del mondo dove non esiste la copertura GSM.
Thuraya
Anche il sistema di telefonia portatile satellitare Thuraya consente di abbinare in un unico cellulare di normali dimensioni la tecnologia GSM con le capacità senza limiti del satellite.
Fra le sue funzioni comprende anche un collegamento permanente con il sistema satellitare Gps (Global Position System) attraverso il quale, attivando l’apposito tasto, la persona può farsi localizzare anche nelle zone più sperdute con una precisione di 100 metri.
In Italia il sistema Thuraya è gestito e commercializzato da Twc, Trans World Communications, operatore di telefonia fissa e leader europeo nel settore delle carte telefoniche prepagate.
I satelliti geostazionari messi in orbita da Thuraya coprono il 40 per cento circa della superficie del globo terrestre, un’area che comprende le regioni più popolate: dall’Europa al Subcontinente Indiano, dall’Asia Centrale al Medio Oriente, all’Africa Settentrionale e Centrale.

Iridium

L’impiantistica e la tecnologia Iridium è oggi di proprietà della società Iridium Communications Inc. L’importatore italiano dei prodotti e della tecnologia satellitare fornita da Iridium Communications Inc. è Speeka. Il servizio è garantito in tutto il mondo (compresi i poli terrestri) grazie alla costellazione di 66 satelliti LEO (orbitanti in orbita bassa). L’utente ha un unico numero di telefono attraverso il quale è reperibile in tutto il mondo. Non si pagano le chiamate ricevute.

ICO

La rete satellitare di ICO (International Communications Organization) è caratterizzata da 12 satelliti MEO. A livello societario l’organizzazione si fonda su oltre 70 Ministeri delle Poste e Telecomunicazioni di tutto il mondo.

Teledesic

La Teledesic, di Bill Gates (Microsoft) e Craig McCaw, prevede di creare una rete di 840 satelliti LEO entro il 2002, per una spesa totale prevista di 9 miliardi di dollari. Non si tratterà semplicemente di un sistema di telefonia satellitare, ma consentirà la trasmissione di dati multimediali e soprattutto accesso Internet ad alta velocità.

Globalstar

Il sistema Globalstar è costituito da una costellazione di 48 satelliti ad orbita bassa e da una rete di circa 40 stazioni di terra (gateways). Si tratta del primo sistema di comunicazione satellitare realmente integrato con le reti terrestri. Esso utilizza il satellite solo per trasferire la chiamata alla più vicina tra le stazioni di terra, molto più numerose rispetto ad altre tecnologie satellitari. La chiamata segue poi un percorso di terra sino alla destinazione desiderata consentendo di contenere sensibilmente i costi per il gestore e, conseguentemente, i prezzi alla clientela.

La distribuzione dei servizi Globalstar in Italia è curata da Omnitel che ha stretto questo accordo con Elsacom nel novembre del ’98 per contrastare la “rivale” Telecom che si era aggiudicata la partnership con Iridium e Motorola. Utilizzando un unico telefonino dual mode (GSM e Satellitare), il cliente Omnitel può mantenere la stessa SIM card e lo stesso numero di telefono, usufruendo dei servizi GSM mediante la rete cellulare terrestre e dei servizi satellitari Globalstar nelle zone del mondo dove non esiste la copertura GSM.

Thuraya

Anche il sistema di telefonia portatile satellitare Thuraya consente di abbinare in un unico cellulare di normali dimensioni la tecnologia GSM con le capacità senza limiti del satellite.

Fra le sue funzioni comprende anche un collegamento permanente con il sistema satellitare Gps (Global Position System) attraverso il quale, attivando l’apposito tasto, la persona può farsi localizzare anche nelle zone più sperdute con una precisione di 100 metri.

In Italia il sistema Thuraya è gestito e commercializzato da Twc, Trans World Communications, operatore di telefonia fissa e leader europeo nel settore delle carte telefoniche prepagate.

I satelliti geostazionari messi in orbita da Thuraya coprono il 40 per cento circa della superficie del globo terrestre, un’area che comprende le regioni più popolate: dall’Europa al Subcontinente Indiano, dall’Asia Centrale al Medio Oriente, all’Africa Settentrionale e Centrale.

<– Precedente