La storia

saturn_hd-planetIl primo sistema di comunicazione globale per la telefonia mobile venne lanciato da Iridium nel 1998. Ben 66 satelliti garantivano la copertura in tutto il globo. Gli apparecchi commercializzati compatibili con il sistema Iridium erano inizialmente due, entrambi dual mode (cellulare/satellitare) e prodotti rispettivamente da Motorola e Kyocera.Questi apparecchi consentivano di comunicare tramite la rete Gsm dove c’era la copertura terrestre mentre scattavano automaticamente sul sistema satellitare non appena il segnale “normale” veniva meno. Le dimensioni non erano certo tascabili, ma sicuramente non confrontabili con le ingombranti “valigette” risalenti solo a qualche mese prima.
Purtroppo però i costi delle chiamate erano esorbitanti (superiori alle 10.000 lire al minuto); gli apparecchi erano troppo ingombranti e le prestazioni delle batteria durante l’utilizzo satellitare erano scarse. I satellitari divennero così apparecchi per pochi privilegiati, ricchi imprenditori che volevano essere reperibili in tutto il mondo o professionisti costretti a operare anche in zone “selvagge”. Così, nel marzo 2000, il consorzio Iridium dichiarò bancarotta e il giorno 17 cessò ufficialmente il servizio. Ad un anno di distanza l’impiantistica e la tecnologia Iridium è stata acquistata dalla società Iridium Satellite LLC che si è prefissata di ridurre i costi in modo drastico e di fornire un servizio di elevata qualità tecnica. L’importatore italiano dei prodotti e della tecnologia satellitare fornita da Iridium Satellite LLC è Speeka, che da aprile sta riproponendo il servizio alla clientela italiana
L’utente ha un unico numero di telefono attraverso il quale è reperibile in tutto il mondo. I costi non variano più in base alla nazione o zona di chiamata: la tariffa è fissa e non proibitiva come in precedenza. Inoltre non si pagano le chiamate ricevute.

<– Precedente ———————————————————————————————————————— Successiva –>